Comunicati Stampa

Educazione civica nelle scuole. L’appello dell’Aiart per una legge a favore dei ragazzi.

“Per una legge a favore dei ragazzi, è fondamentale inserire – nel prossimo insegnamento dell’educazione civica – come previsto dalla recente legge istitutiva 92/2019 – progetti di media education capaci di sviluppare  competenze di analisi e critiche nell’approcciarsi ai contenuti mediali proposti dalla industria culturale e dal nuovo contesto digitale” E’ questo l’appello lanciato dal

[ Read More ]

CORSO DI FORMAZIONE “OLTRE L’ALFABETO NELL’AVVENTURA DIGITALE”

educare cittadini mediali, persone libere e responsabili nel web A Potenza dal 15 al 17 novembre – presso l’Auditorium Parco del Seminario Maggiore –  tre giorni di confronto, approfondimento e analisi sull’improrogabile padronanza dei nuovi alfabeti digitali per rispondere, in un interscambio generazionale, agli impellenti bisogni formativi. E’ il corso di formazione gratuito organizzato dall’Aiart,

[ Read More ]

Netflix, il ritorno di Baby2: Aiart: “Il seme della pochezza continua con ancora più sesso e bugie. E gli Organi di vigilanza approvano ”.

Era il 2012 quando scoppiò lo scandalo delle adolescenti dei Parioli che si prostituivano in cambio di borse griffate e ricariche del cellulare. Fu il fatto di cronaca che convinse gli sceneggiatori di Baby a produrre un racconto televisivo su uno spaccato tanto surreale quanto veritiero  che l’Aiart  non esitò neanche un istante  a segnalare

[ Read More ]

TV, la trasmissione di Giletti. Aiart: “Un’Arena, coerentemente con il titolo del programma”

“Ha scritto la prima stronzata che gli è venuta in mente”: così Massimo Giletti introduce la puntata di Non è l’Arena di domenica sera attaccando il tweet di Chef Rubio sui due agenti uccisi a Trieste. Decine le segnalazioni arrivate all’Aiart, l’associazione spettatori di matrice cattolica che sistematicamente rifiuta queste proposte televisive mettendosi dalla parte

[ Read More ]

‘Ulisse’ boom di ascolti per Alberto Angela e social incantati, Aiart: “Ottimo antidoto alla commercializzazione esasperata di contenuti che oltrepassano l’esigenza di tutele serie”

“La puntata di Alberto Angela su Leonardo vista da 3 milioni 614mila telespettatori con il 20% di share dimostra  che anche in Italia c’è chi sa raccontare storie che sanno avvincere il pubblico. Un prodotto che mette insieme qualità e contenuto, cultura e spettacolo. E’ quanto comunica l’Aiart, trionfante, anche attraverso i social che, incantati,

[ Read More ]

AIART SU SERIE ‘EUPHORIA’: “Processo che incoraggia l’emulazione di comportamenti a rischio e autodistruttivi. L’AGCOM approva?”

L’Aiart, l’associazione spettatori cattolici, interviene su una nuova serie americana di Hbo, ‘Euphoria’, che andrà in onda su Sky fino al 29 settembre ma i  cui contenuti resteranno comunque interamente disponibili on demand, fruibili a qualunque ora da qualunque device. La serie prodotta dal rapper Drake e interpretata da Zendaya, già trasmessa  negli Stati Uniti,

[ Read More ]

VINCENZO CORRADO NUOVO DIRETTORE UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI CEI.

VINCENZO CORRADO NUOVO DIRETTORE UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI CEI. Succede a don Ivan Maffeis che continuerà, attraverso il suo impegno di sottosegretario e portavoce, a servire la Chiesa italiana. “Un grazie da tutta l’Aiart per la fattiva collaborazione” lo esprime Giovanni Baggio, presidente nazionale dell’associazione spettatori cattolici, a don Ivan Maffeis finora direttore dell’Ufficio Comunicazioni sociali

[ Read More ]

AIART SUL CASO VESPA: “ Altra pagina di televisione che annienta regole e diritti. Soddisfazione per l’intervento della CPO”

Continuano le polemiche per un’intervista andata in onda a Porta a Porta il 17 settembre 2019.  L’interlocutrice, Lucia Panigalli, che oggi vive sotto scorta, ha raccontato in trasmissione il tentativo di femminicidio a cui è sopravvissuta nel 2010. Durante la trasmissione il conduttore Bruno Vespa ha reiterato un atteggiamento abbastanza  ‘ambiguo’ e irrispettoso nei confronti

[ Read More ]

Fuori da Facebook e Instagram chi diffonde odio. Aiart: “Soddisfazione ma resta ambiguità sulla regola. Serve maggiore consapevolezza nell’uso degli spazi digitali”.

L’Aiart non può che essere sollevata da questa importante presa coscienza. Non si tratta di censura ma di una barriera contro l’odio verbale che non è un’opinione e non si limita alle sole dimensioni ‘virtuali’ ma nasce dalla realtà e ritorna nella realtà. Giovanni Baggio, presidente dell’Aiart, afferma che “si tratta di un passo decisivo

[ Read More ]

Polemiche su caso Pomarelli, Aiart: “ Riflette una degenerazione complessiva nel linguaggio dei media”

Polemiche e indignazione in rete per il modo in cui viene raccontato  su diversi media l’omicidio della 28enne Elisa Pomarelli. “Non è accettabile –  ci scrivono gli utenti – far passare qualsiasi messaggio che sui media ridimensioni la portata dell’accaduto o descrivere con toni buonisti e superficiali un assassino”. L’Aiart interviene con una nota del

[ Read More ]