Comunicati Stampa

Guerra in Siria: solidarietà alle persone coinvolte. I media siano liberi e imparziali.

«AIART esprime grande preoccupazione per la situazione internazionale e per il contesto nel quale la correttezza e attendibilità delle informazioni diffuse, spesso in questi casi, rischia di essere più funzionale alla creazione di consenso che attenta alla realtà e verità dei fatti». Il Presidente nazionale AIART Baggio mentre esprime solidarietà alle persone così dolorosamente coinvolte,

[ Read More ]

Riunione Presidenti Provinciali e Regionali Aiart

Roma 26 marzo 2018 Carissimi Presidenti Provinciali e Regionali, buon tempo di Pasqua! vi scrivo nuovamente per darvi alcuni dettagli in relazione al nostro prossimo importante incontro del 19 MAGGIO che si terrà dalle 10 alle 16 presso la Sala Bianca dell’Hotel Royal Santina via Marsala 22 a Roma ( di fronte alla Stazione Termini).

[ Read More ]

Scomparsa di Fabrizio Frizzi

Qualcuno lo ha definito erede di Corrado e lo  stile misurato, cordiale, mai volgare o sopra le righe ha fatto del presentatore scomparso una presenza familiare e gradevole delle nostre case. Ci mancherà il suo sorriso accogliente e la sua voglia di far divertire, un professionista della buona Tv. Baggio Giovanni,  Presidente Nazionale Aiart

[ Read More ]

Baggio (Aiart): serve una rivolta delle coscienze

L’annuale rapporto sulla pedofilia e pedopornografia, presentato il 20 marzo a Pachino (Siracusa) dall’associazione Meter di don Fortunato Di Noto, “lascia senza parole e condividiamo la domanda con cui si conclude il documento: davvero dobbiamo dire ai bambini vittime di queste brutalità che il loro dolore non interessa a nessuno?”, così Giovanni Baggio, presidente dell’Aiart

[ Read More ]

Lettera ai Presidenti Regionali e Provinciali Aiart

Ai Presidenti Regionali Ai Presidenti Provinciali Loro sedi   Carissimo Presidente,   ti scrivo dal treno che mi sta portando a Roma dopo che il 24 febbraio scorso il Comitato Nazionale, all’unanimità dei presenti, ha voluto chiamarmi alla Presidenza della nostra Associazione. Il mio primo atto da Presidente è scrivere queste righe pensando a ciascuno con

[ Read More ]

La pubblicità che non ci piace.

L’Aiart interviene in merito all’inopportunità di due spot Dai giocattoli erotici che snaturano le relazioni umane a merendine che diventano il pretesto per assistere alla destrutturazione dei legami familiari. In questi ultimi giorni l’Aiart è intervenuta per ben due volte a tutela degli utenti dei media in riferimento a due spot di dubbio gusto e

[ Read More ]

Morte Mammì. Padula: “La sua legge fu importante ma aprì alla decadenza televisiva”.

«Uomo poliedrico, politico arguto, rappresentante istituzionale operoso, ma ricordato soprattutto per la prima legge organica sull’emittenza radiotelevisiva che rappresenta ancora oggi, dopo 27 anni, una pietra miliare per la storia della radio e della televisione del nostro paese». Ad affermarlo è Massimiliano Padula, Presidente dell’Aiart, l’associazione dei telespettatori in seguito alla scomparsa oggi, 10 giugno,

[ Read More ]

Caso Insinna. Padula: “Comportamento da condannare ma evitiamo gogna mediatica”.

«Pur condannando il comportamento di Flavio Insinna, riteniamo ugualmente esecrabile la condotta dagli autori di Striscia la Notizia che, trasmettendo il fuori onda del conduttore di Affari tuoi, hanno creato un caso mediatico di cui avremmo fatto volentieri a meno». Ad affermarlo è Massimiliano Padula, presidente dell’Aiart, l’associazione dei telespettatori e dei cittadini mediali a

[ Read More ]

Cardinale Bassetti nuovo Presidente Cei. Gli auguri dell’Aiart

«L’Aiart gioisce per la scelta del Santo Padre Francesco di nominare il Cardinale Gualtiero Bassetti presidente della Conferenza Episcopale Italiana. La sua biografia di pastore e il suo profilo umano sono garanzia di profonda passione evangelica e di competente pragmatismo». Ad affermarlo è Massimiliano Padula, presidente dell’Aiart, l’associazione dei telespettatori e dei cittadini mediali da

[ Read More ]

Dalla mondovisione all’endovisione. L’Aiart riflette sui cambiamenti che hanno caratterizzato lo spazio televisivo nell’ultimo mezzo secolo.

25 giugno 1967: si accende il satellite nei cinque continenti (26 paesi circa) con Our World, prima produzione televisiva in diretta. I Beatles, Maria Callas, Pablo Picasso, solo per citarne alcuni, entrarono così nelle case di circa settecento milioni di telespettatori con le loro produzioni e i loro racconti per circa due ore e mezza

[ Read More ]