Media

Scemo? Un’offesa a fin di bene

La campagna pubblicitaria del Ministero della Sanità contro il fumo che l’Organizzazione mondiale della sanità ritiene sia “la più grande minaccia per la salute nella regione europea”. Di Adriano Zanacchi Nella recente campagna pubblicitaria contro il fumo, promossa dal Ministero della Sanità, si è fatto ricorso all’epiteto “scemo”, messo in bocca, negli spot televisivi e

[ Read More ]

Nei Tg occorre equilibrio nel dare le notizie

Al tg del giorno 5/11 alle 13.30 su Rai 1 hanno tagliato il servizio che parlava della suora palermitana picchiata e derubata, per dare spazio alla riunione dei sindaci. Ritengo che tutte le notizie siano interessanti ma dare spazio a persone che operano volontariamente in prima linea al servizio di bambini allo sbando come la

[ Read More ]

A Barbara D’Urso l’oscar della vanità

Scrivo per comunicare il mio disappunto circa la conduzione del programma Pomeriggio 5 da parte della Signora Barbara D’Urso. È veramente inguardabile perchè, oltre al cattivo gusto del suo atteggiarsi in maniera ridicola tra smorfie patetiche, tratta i vari casi di cronaca senza alcun riguardo per le persone coinvolte, entrando spasmodicamente in particolari personali che

[ Read More ]

Un reality squallido. Se anche Magalli bestemmia in tv!

Il 4 novembre casualmente in attesa del TG ho assistito alla conclusione della trasmissione “i fatti vostri” e Magalli pensando di essere spiritoso a proposito di siti internet ha bestemmiato i morti in dialetto napoletano a totale disprezzo di quel che dovrebbe essere la deontologia di chi occupa un ruolo pubblico . Maria Rosaria Esposito

[ Read More ]

Twitter, 10 mila caratteri a tweet. Addio al marchio di fabbrica dei 140

L’indiscrezione sulla rivoluzione nel social dal sito Re/Code: il ceo Jack Dorsey deve dare risposte agli investitori. E lo starebbe facendo andando nella direzione di Facebook. Di Redazione Tecnologia del sito del CORRIERE DELLA SERA del 5 gennaio 2015 Si parlava da tempo della possibilità che Twitter cancellasse il limite di 140 caratteri. Quel che

[ Read More ]

Privacy, ecco i rischi della condivisione “eccessiva” sui social

Ricerca Kaspersky: dai post alle foto passando per la registrazione nei luoghi. Tutte informazioni inviate in Rete e facilmente sfruttabili dagli hacker. Di Andrea Frollà dal sito del CORRIERE DELLE COMUNICAZIONI del 6 Gennaio 2016 Il 30% degli utenti condivide social network i post, la propria posizioni e altri dati personali con il mondo online,

[ Read More ]

Utero in affitto: Borgomeo (Aiart), “il pericolo delle fiction”

Dichiarazione stampa del presidente dell’Aiart Luca Borgomeo del 5 gennaio 2016 dall’Agenzia di stampa SIR “La famiglia tradizionale rischia di essere emarginata, ancor più perché nei mesi scorsi è iniziata una campagna di stampa senza precedenti che fa passare le unioni civili come qualcosa di prioritario per gli italiani mentre non lo sono. Non da

[ Read More ]

Lo smartphone sempre più telecomando della tv (e anche della nostra vita)

Infrarossi, bluetooth, wi-fi e app: sono le tecnologie che permettono a nostri telefoni smart di controllare il piccolo schermo. In direzione di una sempre maggiore interattività tra i due mezzi. Di Rosita Rijtano dal sito de la Repubblica del 3 gennaio 2016 IL TELECOMANDO in una mano, lo smartphone nell’altra: è il mantra della social

[ Read More ]

Capodanno Tv, lo sdegno a fasi alterne

Quella bestemmia e il tonfo del capodanno Rai: tutti urlano allo scandalo, ma purtroppo si son svegliati tardi. I problemi della Tv. Di don Giusto Truglia dal sito di Famiglia Cristiana del 4 gennaio 2016 Le cadute di stile della Rai nella trasmissione di Capodanno da Matera hanno dato la stura a fiumi di inchiostro

[ Read More ]

RAI: AIART, OK CRITICHE OSS. ROMANO, C’E’ DEGRADO MORALE E CULTURALE

Dichiarazione stampa del presidente dell’Aiart Luca Borgomeo del 3 gennaio 2016 dall’Agenzia di stampa AdnKronos Roma, 3 gen. (AdnKronos) – ’’E’ motivo di soddisfazione il fatto l’Osservatore Romano, rilevando il record negativo di incidenti di Rai 1 tra ora sbagliata, scurrilita’ e bestemmia, nel programma di fine d’anno, parli di tv fuori controllo, allo sbando’’.

[ Read More ]