HOME  |  CONTATTI CHI SIAMO  |  ATTIVITA’  |  TV  |  INTERNET  |  CELLULARI - VIDEOGIOCHI  |  NEWS  |  DIBATTITO
 
     
 
NEWS
Rassegna Stampa > Rassegna Stampa 2012 Pagina 65 di 65 | <<
• Eventi
• Riviste AIART
• La Parabola
• Il Telespettatore
• Recensioni libri
• Comunicati Stampa
• Rassegna Stampa
• Il 5 per MILLE
• Saggi
• Rapporti sulla comunicazione
 
Iscriviti alla newsletter ISCRIZIONE NEWS LETTER
Invia questa pagina ad un amico INVIA QUESTA PAGINA
Cerca nel sito CERCA NEL SITO
 
 
Aiart contro serie tivů «Fisica o chimica» «Su Rai 4 sesso e droga all’ora di pranzo»
Da Avvenire del 12 gennaio 2012
«Chiediamo la sospensione degli episodi di ’Fisica o Chimica’, trasmessi su Rai 4 alle 13.40. Le vite dei personaggi del telefilm, alunni e insegnanti, si intrecciano in vicende ambigue a base di sesso, droga e trasgressione. La serie propone scene dirette che inducono i giovani al ’sesso spinto’, all’omosessualità». Lo afferma in una nota Luca Borgomeo, presidente dell’associazione di telespettatori cattolici Aiart. «Fisica o Chimica» è una serie televisiva spagnola ambientata in un immaginario liceo di Madrid, in cui gli studenti si ritrovano docenti spesso giovanissimi. Fin dal suo debutto nel 2008 ha suscitato nel Paese iberico (dove su Antena 3, la prima emittente privata spagnola, è giunta alla settima stagione. In Italia sono state trasmesse le prime due, ma le prossime arriveranno a febbraio) moltissime polemiche.

«I protagonisti della serie – continua Borgomeo – sono giovani ed il loro mondo, caratterizzato principalmente da droga, alcol, sesso, razzismo e omosessualità. Questi ultimi sono argomenti affrontati, nella serie tv, senza alcun filtro. Ancor più grave è che gli episodi siano mandati in onda dalla Rai dalle 13.40 alle 15.00, in una fascia oraria che punta a catturare l’attenzione davanti ai teleschermi proprio degli adolescenti».
 
www.aiart.org
AIART Associazione Spettatori Onlus    Contatti    Privacy Credits: basilicatanet.com